Archive for Marzo 22nd, 2021

 

Ai dirigenti scolastici
Ai docenti
Al personale Ata
E p.c. al Direttore Generale

Giungono alle nostre strutture numerose segnalazioni e richieste di chiarimento circa la gestione delle attività scolastiche in presenza e della legittimità delle diverse scelte operate negli istituti scolastici a seguito della emanazione del DPCM 2 marzo 2021.
Nell’evidenziare che l’art 2 del Dpcm afferma che “ … resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso dei laboratori” stabilendo quindi la possibilità e non l’obbligo di attivare i laboratori in presenza, ribadiamo che la facoltà di scegliere quale modalità organizzativa attivare rimane in capo alle istituzioni scolastiche: Dirigenti scolastici, collegi docenti, consigli d’istituto, consigli di classe/ interclasse, rsu hanno il compito di gestire in sinergia ed in equilibrio il potere decisionale che è dato alle Istituzioni scolastiche
autonome.
Le scuole autonome hanno tutti gli strumenti per operare le giuste scelte: hanno adottato i piani di inclusione in riferimento alle deleghe della legge 107/15, hanno adottato i regolamenti sulla didattica integrata come previsto dalle Linee guida di quest’estate, hanno messo in campo tutte le misure necessarie per garantire le attività in sicurezza, è dunque all’interno dei collegi dei docenti e dei consigli di
classe /interclasse che vanno assunte le opportune delibere che tengano conto delle indicazioni di Governo e Regione da una parte e della relazione educativa da gestire in sicurezza dall’altra.
Considerato l’aumento dei contagi e l’incidenza delle varianti, riteniamo opportuno ricordare quanto dichiarato nell’ultimo rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità – Rapporto COVID -19 n.4 del 2021- nel quale al punto 1.1. si affermache sarebbe opportuno aumentare il distanziamento fisico fino a due metri, laddove possibile.
Invitiamo tutti ad operare scelte prudenti e ponderate anche per quanto attiene la presenza in classe dei docenti in assenza di allievi, non ha molto senso fare lezione ai muri e ai banchi in aule vuote, creando movimenti di persone poco utili e scarsamente funzionali ma sicuramente rischiosi, che lo stesso Dpcm chiede di bloccare nelle zone rosse.

f/to I Segretari Generali Regionali
FLC CGIL Leonilde GARGAMELLI
CISL Scuola Anna BARTOLINI
UIL Scuola Antonio SPAZIANO
SNALS Confsal Paola MARTANO

 

 

SCUOLA- IL GOVERNO DRAGHI E IL MINISTRO BIANCHI CONFERMANO LE CLASSI POLLAIO PER IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO. SAREBBE QUESTO IL NUOVO “PATTO PER L’ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE ?

La bozza di decreto sugli organici del personale docente per l’anno scolastico 2021/22 non prevede alcun aumento significativo del numero di insegnanti, utile alla diminuzione del numero di alunni per classi.
100mila morti di coronavirus solo in Italia, negli ultimi 12 mesi, non sono evidentemente bastati al Ministero dell’Istruzione per far rivedere gli attuali parametri per la formazione delle classi di alunni che rimangono così inalterati, anche per il prossimo anno scolastico. Gli unici parziali incrementi riguarderanno i 5.000 posti di sostegno e i 1.000 posti di potenziamento nella scuola dell’infanzia (già stabiliti dall’ultima legge di Bilancio). La distribuzione dei 5.000 posti di sostegno tra le regioni sarà del tutto squilibrata e non avverrà in base alla gravità dei casi certificati, principio oramai vergognosamente affossato anche dal D.I. 182 del 29 dicembre 2020 (secondo cui sarà possibile per il Gruppo di Lavoro Operativo decretare le ore di sostegno che non servono
indipendentemente dalla certificazione medica) ma in base al rapporto alunni disabili-docenti. Oltre il 20% di questi 5.000 posti aggiuntivi spetterà alla sola Lombardia mentre a tutte le regioni del Sud Italia messe insieme spetterà circa il 19%.

Continua il taglio di cattedre per gli istituti professionali, anche in applicazione della “Riforma” del 2017 (l’ultimo colpo mortale a questo segmento d’istruzione) con l’eliminazione di altri 468 docenti disciplinari e 164 insegnanti Tecnico- Pratici. Non viene confermato nemmeno il sottopagato organico COVID: un altro taglio di oltre 70mila lavoratori precari assunti con contratto di supplenza breve. Con buona pace del neo ministro Bianchi che vorrebbe l’intero organico in servizio entro il 1 settembre 2021, il prossimo anno scolastico sarà inaugurato con oltre 230mila cattedre vacanti.

Senza investimenti sul personale e sull’edilizia scolastica non sarà mai possibile una scuola di qualità ed in sicurezza. SGB ha già proclamato lo sciopero di mansione per le attività legate all’Invalsi, a partire dal 5 e 6 maggio nella scuola primaria, e conferma la lotta per un adeguato incremento degli organici utili al dimezzamento del numero di alunni per classi, la stabilizzazione per tutti i precari storici (docenti, ATA ed istitutori) attraverso l’indizione di un concorso per soli titoli e servizi, l’internalizzazione di figure fondamentali come gli educatori attualmente dipendenti delle ditte e delle cooperative in appalto, l’aumento della dotazione ATA, anche con l’assunzione di tutti gli ex LSU esclusi dai recenti bandi di assunzione.

Reggio Emilia 18 marzo 2021

USB Scuola invita a partecipare all’assemblea che si terrà il 25 marzo dalle ore 16.30 in diretta streaming sul nostro sito scuola.usb.it, sulla nostra pagina facebook sulla nostra pagina Facebook USB P.I. – Scuola e sul nostro canale Youtube USB Scuola.

Affronteremo insieme alcuni dei temi principali del momento e le prime azioni del nuovo governo Draghi, del Ministero dell’Istruzione a guida Bianchi e del Ministero della Pubblica Amministrazione a guida Brunetta.
In particolare, ci preme affrontare la situazione degli organici e la ripercussione delle azioni ministeriali sul  personale di ruolo per le operazioni di mobilità e sul personale precario per quanto riguarda la stabilizzazione; il tema della sicurezza, con le ultime informazioni sulla verifica e il ritiro delle mascherine FCA grazie all’intervento di USB ed approfondendo la materia dei carichi di lavoro e della gravosità della didattica digitale, ed infine il “Patto per l’innovazione del lavoro pubblico” sottoscritto dal Ministro Brunetta e dai suoi commensali CGIL,CISL,UIL, che apre la strada alle operazioni di rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro anche nella Scuola.

Come consuetudine, sarà possibile interagire attraverso i sistemi di messaggistica di facebook e di youtube, per porre domande e commentare gli argomenti della discussione.

Vi aspettiamo giovedì 25 marzo dalle 16.30!

USB Circolare Assemble 25/3/2021

I Professori dell’Università Politecnica delle Marche ti invitano a partecipare ad alcune lezioni per farti entrare per qualche ora nelle aule universitarie, attualmente solo virtuali, ma che potrebbero diventare lo spazio concreto da condividere in un futuro prossimo, se vorrai, come studente universitario.

Si tratta di lezioni con diversi livelli di difficoltà, in quanto rivolte agli studenti attuali che hanno già intrapreso un certo percorso formativo. Non ti è richiesto di comprendere tutto: l’intento è di aiutarti nella scelta, “stuzzicando” anche la tua curiosità.

 

  • INGEGNERIA, giovedì 25 marzo, ore 09:00-11:00
    Laboratorio: Visita virtuale dei laboratori LoLa Studio e Camera Semianecoica, ore 9:00
    Seminario: “L’audio c’è ma non si vede”, ore 10:00
    Relatore: Prof.ssa Stefania Cecchi

    SEGUI LA LEZIONE IN DIRETTA

 

 

Nuovo appuntamento del percorso PCTO “Incontro con i professionisti”  dedicato alle professioni legali

24.03.21 14,30 16,30
Avv. Andrea Buti (Mediatore)

Gli incontri di devono essere regolarmente svolti dalle classi del LES coinvolte a titolo di percorso ordinario per la terza (partecipazione obbligatoria) e a titolo di recupero delle ore non svolte nell’anno 2019/2020 per le classi quarte e quinte (partecipazione facoltativa, altamente consigliata).
Interverranno professionisti interni alla scuola e anche esperti esterni che illustreranno le diverse attività professionali connesse all’indirizzo di studi LES.
La modalità degli incontri è online, su piattaforma Gsuite meet accedendo all’aula virtuale con apposito stream creato dalla referente di indirizzo; parteciperanno i docenti referenti delle classi per effettuare il controllo sulla presenza al corso e altri docenti interessati, su richiesta. Si ricorda agli alunni di tenere un “diario di bordo” per appuntare le informazioni ricevute dai professionisti e redigere una breve relazione sugli incontri effettuati.

Prossimi appuntamenti: Professioni legali

26.03.21 14,30 16,30 Dott.ssa Patrizia Serangeli (Revisore contabile)