Liceo "Carlo Rinaldini" Ancona - Home Page - Login

All posts in Eccellenze

Le nostre neodiplomate Chiara Pirani (5G) e Lucia Copparoni (5Cm) sono tra i  dieci allievi che ogni anno vengono ammessi, solo sulla base del merito, alla Scuola di Studi Superiori ‘Giacomo Leopardi’ di Macerata, istituita nel 2008 per  individuare e coltivare il talento e le qualità dei migliori neo-diplomati delle scuole superiori e in cui, per mantenere lo status di allievo, si richiede un elevato standard di rendimento nei corsi universitari e nei corsi interni. Ci congratuliamo, pertanto, con Giulia e Lucia, che hanno conseguito questo  brillante risultato, augurando loro di raggiungere i più alti traguardi, e con tutti gli insegnanti che le hanno accompagnate e guidate nel loro percorso formativo.

Il 30 aprile 2019 si è svolto il primo torneo di dibattito interno nel nostro Istituto. Quattro classi del triennio indirizzo classico 3at-3bm-4bm-4dm, con le loro rispettive squadre, si sono confrontate nel dibattito regolamentato, accompagnati e sapientemente preparati dai loro prof-coach: il prof. Marco Gnocchini (3at), il prof. Matteo D’Amico (3bm, 4bm), la prof.ssa Anna Grazia Rossetti (4dm). I tre incontri, due nella fase di selezione a eliminazione diretta e l’ultimo della finale, hanno messo a dura prova le giurie per la bravura dei ragazzi, che con ammirevole capacità oratoria e rigore argomentativo hanno affrontato due temi molto complessi: ‘Conta di più la libertà o l’uguaglianza?’, la quaestio della fase di selezione, ‘Si può parlare di guerra giusta?’, la quaestio della finale.

Guarda le foto e continua a leggere su il Carletto|Rinaldini News

Anno straordinario per il Liceo Musicale che mai come in questo 2018-2019 ha avuto premi e riconoscimenti prestigiosi nell’ambito di concorsi musicali di rilievo nazionale ed internazionale.

Numerosissimi gli allievi premiati nelle competizioni cui la scuola ha partecipato: hanno dimostrato grande professionalità, talento ed impegno esemplari.
Il primo ad aprire questo intenso periodo è stato il XXI Concorso Nazionale di Musica “Zangarelli” organizzato dalla scuola “Alighieri-Pascoli” di Città di Castello, in cui tutti i nostri alunni si sono distinti per la loro bravura e si sono posizionati nell’ambito dei primi tre classificati. Ha partecipato anche il Coro d’Istituto che ha ricevuto apprezzamenti particolari tra i tanti cori provenienti da tutta Italia.

Gli alunni che hanno conquistato il Primo posto sono stati: Joyce Cepillo (canto), Federico Cau (canto), Giorgia Nina (percussioni), il Coro d’Istituto, e il duo Tommaso Rocchetti (sax) e Francesco Taucci (pf).

Il secondo concorso a cui gli allievi hanno preso parte è stato il VI Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Al chiaro di luna” che ha avuto sede in due luoghi e momenti differenti: l’Auditorium I. Billé di Fermo, e la Sala Consiliare di Martinsicuro (TE).

In questa competizione il Liceo Rinaldini ha conquistato molti primi posti: il duo Viola Masciangelo (sax) e Laura Doria (pf), Marica Lucarini (fl), Naomi Lazar (vla), il Quintetto d’archi composto da Laura Doria, Nicola Marconi, Giovanna Di Maio, Alberto Chioni e Naomi Lazar insieme alla soprano Alice Mariani e infine Federico Filippetti ( percussioni).

A Martinsicuro conquistati anche DUE PRIMI PREMI ASSOLUTI: duo Tommaso Rocchetti e Francesco Taucci, e Francesco Taucci come solista al pianoforte.
Un plauso particolare ai docenti di esecuzione ed interpretazione che con costanza e dedizione hanno preparato e accompagnato gli studenti in queste esperienze d’eccellenza.

Venerdì 31 maggio si è svolta presso il nostro istituto la premiazione dei lavori realizzati nell’ambito del progetto “Il Rinaldini incontra il Novecento”

Una giuria di esperti di alto livello è stata quella composta dal proferssor Corrado Bologna, ordinario presso la SNS di Pisa, e dal direttore della Fondazione Cesare Pavese dott. Pieluigi Vaccaneo, che hanno affiancato la giuria interna composta dalle docenti referenti del progetto, proff. Montemurro e Santacroce. E davvero di alto livello è stato il lavoro di ricerca realizzato da parte di Riccardo Fabietti (5 BT) e Lucia Copparoni (5 CM) che si sono cimentati con due giganti del Novecento quali Giorgio Caproni e Carlo Emilio Gadda, con una professionalità tale da ottenere unanimemente un risultato di parità.
Scrive Pierluigi Vaccaneo: “I lavori di Lucia Copparoni e Riccardo Fabietti solcano la strada della ricerca letteraria con un’analisi scientifica attenta e profonda che parte dalle opere per trovarne lo spazio nel percorso umano e intellettuale dello scrittore e nel contesto storico letterario del periodo….. Continua a leggere su: Il Carletto Rinaldini News|Risultati d’eccellenza nella ricerca letteraria

 

 

 

Quest’anno c’erano più di mille studenti provenienti da tutta Italia a Montecatini. Eravamo presenti anche noi, naturalmente: anche quest’anno il Coro d’Istituto ha partecipato, dal 10 al 13 aprile, alla diciassettesima edizione del prestigioso Festival Corale Nazionale “Festival di Primavera” di Montecatini Terme (PT).
Continua a leggere sul Carletto on line

Nei giorni 6-7-9 dicembre 2018, il Liceo di Stato C. Rinaldiniha partecipato alla 9a conferenza dei Progetti del Centro Fermi, Progetto EEE La Scienza nel cuore dei giovani che si è svolta a Erice, presso il Centro di cultura scientifica “Ettore Majorana”, diretto dal professor A. Zichichi.

Il progetto EEE (Extreme Energy Events) si propone di indagare il flusso dei raggi cosmici di energia estrema che raggiunge la superficie del nostro pianeta. Ideato dal professor A. Zichichi nel 2004, il progetto coinvolge dal 2014 la nostra Scuola in un programma di ricerca nato per cercare di capire l’origine dei “raggi cosmici” primari (protoni e nuclei atomici) che arrivano sulla Terra dalle zone più remote dell’Universo: l’energia cinetica di tali particelle è distribuita su ben 14 ordini di grandezza e la loro origine a tutt’oggi non è chiara.

Continua a leggere sul CARLETTO – Rinaldini News

 

 

 

Tutto si può perdonare? Prova a rispondere alla domanda del titolo. Enunciando chiaramente la posizione assunta (sì o no), fornendo solidi esempi e inconfutabili prove a sostegno della tua posizione, replicando fermo e pacato alle eventuali obiezioni e chiudendo la tua argomentazione con un colpo retorico in grado di far restare la tua posizione ben impressa nel mente dell’uditorio. Provaci e dimmi poi com’è andata. È questo lo spirito di un dibattito. E la domanda del titolo è stato il topico della V finalissima del Torneo nazionale di dibattito Palestra di Botta e Risposta svoltosi nel maestoso Studio Teologico del Santo della Basilica Sant’Antonio di Padova. L’incontro conclusivo si è svolto tra la squadra del Liceo Rinaldini di Ancona allenata dalla prof.ssa Alessia Ascani che ha dovuto sostenere l’onere del PRO e la squadra del Liceo Torricelli di Bolzano capitanata dalla Prof.ssa Sara Collini con l’onere del CONTRO.

 Domenica 30 la squadra del Rinaldini ha vinto il V Torneo Nazionale di Dibattito a Padova, uno dei tornei più prestigiosi a livello nazionale. I ragazzi sono stati fenomenali. Si sono formati durante l’anno scolastico 2017/2018 al corso di dibattito, nell’ambito del “Progetto Dibattito” di cui è referente la prof.ssa Alessia Ascani. Dal 3 settembre quasi tutti i giorni gli alunni si sono preparati sui tre temi di dibattito del torneo (Smartphone e tablet in classe migliorano l’apprendimento?, Conta di più sapere o volere? e, infine, il topico della Finalissima Tutto si può perdonare?)

Complimenti, dunque alla squadra del nostro Liceo (nome di battaglia Bombi distinguendi): Gaia Maria Fringuelli, Giulia Capannelli, Rebecca Gambelli, Lucrezia Sofia Diotallevi, Edoardo Terilli, prof.ssa Alessia Ascani (all.)
La notizia della vittoria della finale è apparsa sul Gazzettino di Padova e sul nostro Corriere Adriatico.

 

 

Giulia Cinti è tra i  dieci allievi che ogni anno vengono ammessi, solo sulla base del merito, alla Scuola di Studi Superiori ‘Giacomo Leopardi’ di Macerata, una scuola istituita nel 2008 per  individuare e coltivare il talento e le qualità dei migliori neo-diplomati delle scuole superiori ed in cui, per mantenere lo status di allievo, si richiede un elevato standard di rendimento nei corsi universitari e nei corsi interni. Ci congratuliamo, pertanto, con Giulia, che ha conseguito questo  brillante risultato, augurandole di raggiungere i più alti traguardi, e con tutti gli insegnanti che l’hanno accompagnata e guidata nel suo percorso formativo.