All posts in Notizie sindacali

La scuola torna a mobilitarsi.
Dopo la due giorni di sciopero di fine settembre, le condizioni generali in cui versa il nostro Paese non ci consentono di rimanere inerti. La nostra organizzazione sindacale ha tentato di tenere il timone ben saldo quando, la scorsa primavera, imperversava lo slogan dell’”andrà tutto bene”. Era necessario lottare allora, lo è ancora di più oggi, perché gli effetti delle scelte dell’esecutivo, sempre subordinate agli interessi privati di Confindustria,
sono sotto gli occhi di tutti.
Lo sciopero del 25 novembre si propone di unire e rappresentare interessi collettivi, perché occorre uscire dalla crisi più forti di prima, con l’obiettivo di costruire un altro modello di Stato, che non sia più il comitato d’affari dell’imprenditoria italiana.

Scuola, sanità, trasporti e servizi educativi rivolti alla fascia 0-6 si mobilitano perché quel che avrebbe dovuto insegnare la prima ondata della pandemia non ha portato a decisioni condivisibili. Le scuole continuano a essere luoghi insicuri e, pertanto, a poco più di un mese dalla loro riapertura, l’esecutivo ha di nuovo costretto studenti e docenti alla DaD. I trasporti risultano ancora carenti e insufficienti a garantire i bisogni di cittadini e lavoratori.
La sanità è di nuovo al collasso.

USB P.I. Scuola sciopera insieme agli altri settori perché intendiamo ribadire le nostre rivendicazioni:

• degli screening di massa ripetuti nel tempo che mettano al sicuro lavoratori, studenti e famiglie;
• la stabilizzazione dell’organico dei docenti e del personale ATA, con la trasformazione dei posti esistenti di fatto in posti di diritto;
• interventi massicci sull’edilizia scolastica, al fine di permettere all’intera comunità di vivere e lavorare in spazi adeguati all’attività didattica;
• l’annullamento dei concorsi per il personale docente e l’immediata assunzione, tramite una procedura per titoli e servizi, di tutti i precari che abbiano maturato almeno tre anni di servizio (180×3)

USB Sciopero 25 novembre

La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Funzione Pubblica – con nota DFP 71626P del 10 novembre 2020 ha comunicato allo scrivente Ufficio le seguenti azioni di sciopero generale nazionale proclamate per il giorno 25 novembre 2020:

 USI – Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912: “tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, per tutti i comparti, aree pubbliche (compresa la scuola) e le categorie del lavoro privato e cooperativo”. Allo sciopero ha aderito anche il sindacato di Comparto USI SURF (Scuola, Università ed Enti di ricerca);

 USB – P.I. Scuola: “tutto il personale del comparto scuola docente, ata, educativo e dirigente a termpo determinato e indeterminato, delle scuole in Italia e all’estero”.

 

COMUNIAZIONE MIUR (ALL.  CIRC. N.91 SCIOPERO) CIRCOLARE N.91 SCIOPERO
Vi informiamo che abbiamo firmato una integrazione al Contratto Decentrato Regionale “PERMESSI DI STUDIO” (150 ore) grazie alla quale coloro che si sono iscritti ai percorsi di formazione per il sostegno ed al Terzo-quarto-quinto anno di Scienze della Formazione possono presentare per i mesi di novembre e dicembre la domanda per ottenere i permessi studio. Come sapete i permessi vengono assegnati per anno solare, poiché non erano stati assegnati pacchetti orari, alla luce della Nota Ministeriale abbiamo riaperto i termini di assegnazione per le categorie sopra indicate anche se per soli due mesi. A breve, come tutti gli anni, uscirà anche la Circolare per presentare la domanda per i permessi di studio per il 2021. L’avviso ed i modelli di domanda saranno reperibili sul sito
CISL SCUOLA MARCHE
Sede Territoriale Ancona

Logo FLC CGIL

Dopo la sottoscrizione dell’Ipotesi di Contratto collettivo nazionale integrativo (CCNI) sulla Didattica digitale integrata (DDI) da parte del nostro sindacato, il 9 novembre si è svolto un incontro, che abbiamo fortemente voluto, fra i sindacati e il Ministero dell’Istruzione.
L’obiettivo dell’incontro è stato di elaborare e firmare una Intesa politica su tutte le problematiche connesse alla DDI e che non potevano trovare posto, per precisi vincoli normativi, nel testo contrattuale. L’Intesa politica, sotto forma di dichiarazione congiunta, è stata sottoscritta da FLC CGIL, CISL Scuola e ANIEF. Leggi la notizia.

Contestualmente la nuova nota ministeriale 2020 del 9 novembre 2020, questa volta condivisa dai sindacati firmatari del CCNI, ha fornito una serie di chiarimenti. Ad esempio ha precisato: come vadano intese le pause durante lo svolgimento delle lezioni autogestite dai docenti (che non vanno recuperate); il luogo di lavoro da cui si può fare didattica a distanza (non necessariamente in presenza a scuola); il coinvolgimento delle RSU sui criteri generali per l’individuazione della sede di lavoro dei docenti. Leggi la notizia.

Su questi e altri aspetti, sul nostro sito abbiamo pubblicato una scheda di approfondimento dell’Ipotesi di CCNI e i principali contenuti della nota ministeriale.
Leggi o scarica la scheda.

Lunedì 9 novembre, inoltre, il Comitato direttivo nazionale del nostro sindacato (massimo organismo decisionale) ha disposto che si proceda alla consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori sull’Ipotesi di CCNI sottoscritta. A partire dai prossimi giorni si terrà, dunque, una vasta campagna di assemblee nelle scuole. Ovviamente, le assemblee andranno indette in modalità “a distanza”, nel rispetto della normativa vigente per la prevenzione e il contrasto al COVID-19.

 

Read more

Gentile collega, con la presente ti rendo noto che è stato pubblicato il decreto del Ministro con cui viene fissato il termine per la presentazione delle domande di pensionamento che avranno decorrenza dal  1° settembre 2021:
– per il personale docente, educativo ed Ata il termine è fissato al 7 dicembre 2020;
– per i dirigenti scolastici il termine è il  28 febbraio 2021.
La richiesta di dimissioni si effettuerà tramite il portale MIUR ISTANZE ON LINE, ti consigliamo pertanto di verificare l’accessibilità delle tue credenziali (User, Password e Codice Personale) effettuando in caso il recupero della password. PER EFFETTUARE LA DOMANDA E/O PER FAR VALUTARE LA TUA POSIZIONE

POTRAI RIVOLGERTI AL PATRONATO INAS CISL   inviando una mail al seguente indirizzo di posta elettronica ancona@inas.it

REQUISITI:

Read more