All posts in Uncategorized

  1. Green pass, il Presidente Nazionale di FederATA Giuseppe Mancuso replica alle dichiarazioni del sottosegretario Costa: “Mi auguro restino sanzioni al personale scolastico”

Le sanzioni a carico del personale scolastico, dichiara il Presidente nazionale della FederATA Giuseppe Mancuso, sono sproporzionate e dettate da una logica punitiva che rischia di incrinare per sempre il rapporto fiduciario tra lo Stato ed i suoi dipendenti.
Chi ancora non si è vaccinato, prosegue Mancuso, non è necessariamente un no-vax. Davanti alle contraddizioni della scienza….. continua a leggere il Comunicato Sindacale del 10-08-2021

 

2.FEDER.ATA INFORMA dell’11/8/20121

La nera estate della scuola italiana, tra menzogne e demagogia politica si continua a non mettere al centro della discussione il lavoro, i lavoratori ATA e la loro reale Sicurezza!
a cura di Fania Gerardo

L’estate 2021, verrà ricordata come la più nera per i lavoratori della scuola, è stato fin qui un periodo caratterizzato dalla demagogia politica, il governo per la scuola nulla ha fatto, se non imporre con il pieno avvallo dei sindacati firmatari di contratto (che vi racconteranno un’altra verità), ai lavoratori della scuola l’obbligo del green pass per poter accedere ai propri luoghi di lavoro.
Come è bene noto Feder.ATA esprime tutta la propria contrarietà al nuovo decreto legge sulla obbligatorietà del Green Pass in ambito scolastico!
Analizziamo la situazione con cura, ricordando sin da subito che… continua su Feder ATA informa

La UIL Scuola IRC coordinamento della Federazione UIL Scuola RUA in vista dell’emanazione dei decreti specifici per la scuola e il precariato organizza un

 

INCONTRO INFORMATIVO
“Un Patto per l’Istruzione e Formazione, i docenti di Religione Cattolica e il precariato della scuola, quale concorso? ”
Mercoledì 26 maggio ore 18:15
In videoconferenza
Sul canale YouTube UIL Scuola IRC
https://www.youtube.com/channel/UChuNQIxGha8ivjeya3MgRrA
e sulla pagina facebook UIL Scuola IRC Nazionale
https://www.facebook.com/uilscuolairc
INTERVERRANNO

Sen. Riccardo Nencini, Presidente VII Commissione Istruzione e Cultura al Senato
Sen. Mario Pittoni, vice presidente VII Commissione Istruzione e Cultura al Senato
On. Flora Frate, XI Commissione Lavoro
Pino Turi, Segretario Generale UIL Scuola
Giuseppe Favilla, Responsabile Nazionale UIL Scuola IRC
È stato invitato l’On. Rossano Sasso, Sottosegretario di Stato all’Istruzione

 

Videoconferenza insegnanti di Religione

E’ in consultazione nella sezione del sito dedicata all’Offerta Formativa del Liceo (https://rinaldini.edu.it/piano-dellofferta-formativa/) il Piano didattico per l’introduzione dell’insegnamento interdisciplinare dell’Educazione Civica – Sperimentazione triennale (2020-21 /2021-22 /2022-23) approvato dal CDD a dicembre 2020 e in adozione nel corrente anno scolastico.

 

Piano didattico per l’introduzione dell’insegnamento interdisciplinare dell’Educazione Civica – Sperimentazione triennale (2020-21 /2021-22 /2022-23)

Il 15-16 aprile 2021, Il Liceo classico “Leopardi” di Recanati (MC), capofila della rete Compita Marche, in collaborazione con il Centro Nazionale di Studi Leopardiani (presidente dott. Fabio Corvatta), la Cattedra di Studi Leopardiani della Università degli Studi di Macerata (prof.ssa Laura Melosi) e il Comune di Recanati organizza il Convegno Nazionale “Leopardi, il primo dei moderni. La contemporaneità di un classico”. Il Convegno, inserito fra le Manifestazioni Nazionali del Bicentenario de “L’Infinito”, è rivolto a studenti e docenti e si propone di avvicinare l’opera e la figura del poeta ai giovani di oggi, valorizzandone l’attualità e la significante e profonda valenza formativa. L’iniziativa è consultabile anche nel sito del MIUR al link  https://www.miur.gov.it/web/guest/news

SCUOLA- IL GOVERNO DRAGHI E IL MINISTRO BIANCHI CONFERMANO LE CLASSI POLLAIO PER IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO. SAREBBE QUESTO IL NUOVO “PATTO PER L’ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE ?

La bozza di decreto sugli organici del personale docente per l’anno scolastico 2021/22 non prevede alcun aumento significativo del numero di insegnanti, utile alla diminuzione del numero di alunni per classi.
100mila morti di coronavirus solo in Italia, negli ultimi 12 mesi, non sono evidentemente bastati al Ministero dell’Istruzione per far rivedere gli attuali parametri per la formazione delle classi di alunni che rimangono così inalterati, anche per il prossimo anno scolastico. Gli unici parziali incrementi riguarderanno i 5.000 posti di sostegno e i 1.000 posti di potenziamento nella scuola dell’infanzia (già stabiliti dall’ultima legge di Bilancio). La distribuzione dei 5.000 posti di sostegno tra le regioni sarà del tutto squilibrata e non avverrà in base alla gravità dei casi certificati, principio oramai vergognosamente affossato anche dal D.I. 182 del 29 dicembre 2020 (secondo cui sarà possibile per il Gruppo di Lavoro Operativo decretare le ore di sostegno che non servono
indipendentemente dalla certificazione medica) ma in base al rapporto alunni disabili-docenti. Oltre il 20% di questi 5.000 posti aggiuntivi spetterà alla sola Lombardia mentre a tutte le regioni del Sud Italia messe insieme spetterà circa il 19%.

Continua il taglio di cattedre per gli istituti professionali, anche in applicazione della “Riforma” del 2017 (l’ultimo colpo mortale a questo segmento d’istruzione) con l’eliminazione di altri 468 docenti disciplinari e 164 insegnanti Tecnico- Pratici. Non viene confermato nemmeno il sottopagato organico COVID: un altro taglio di oltre 70mila lavoratori precari assunti con contratto di supplenza breve. Con buona pace del neo ministro Bianchi che vorrebbe l’intero organico in servizio entro il 1 settembre 2021, il prossimo anno scolastico sarà inaugurato con oltre 230mila cattedre vacanti.

Senza investimenti sul personale e sull’edilizia scolastica non sarà mai possibile una scuola di qualità ed in sicurezza. SGB ha già proclamato lo sciopero di mansione per le attività legate all’Invalsi, a partire dal 5 e 6 maggio nella scuola primaria, e conferma la lotta per un adeguato incremento degli organici utili al dimezzamento del numero di alunni per classi, la stabilizzazione per tutti i precari storici (docenti, ATA ed istitutori) attraverso l’indizione di un concorso per soli titoli e servizi, l’internalizzazione di figure fondamentali come gli educatori attualmente dipendenti delle ditte e delle cooperative in appalto, l’aumento della dotazione ATA, anche con l’assunzione di tutti gli ex LSU esclusi dai recenti bandi di assunzione.

Reggio Emilia 18 marzo 2021

A tutto il personale ATA
Agli organi di stampa

Il Ministero non emana ancora il bando per l’aggiornamento della graduatoria dei 24 mesi ATA
A RISCHIO LE IMMISSIONI IN RUOLO DEGLI ATA

La terza fascia ATA sarà intasata da coloro che hanno già conseguito i 24 mesi di servizio
“Ogni anno in questo periodo, è stato emanato il bando per l’aggiornamento della graduatoria dei 24 mesi utile per le immissioni in ruolo.
I tempi tecnici dall’uscita del bando alla pubblicazione delle graduatorie definitive, passano circa 3-4 mesi. Ciò significa, ad oggi, che le immissioni in ruolo al primo settembre sono a rischio”
Questo quanto dichiarato dal Presidente Nazionale della FederATA, in un documento inviato al capo dipartimento dell’Istruzione, Versari.

La FederATA, continua il Presidente Mancuso, con lauto anticipo rispetto al passato e con visione prospettica e lungimirante non può che formulare il proprio dissenso nell’uscita della graduatoria di terza fascia ATA prima che venga bandito il concorso dei 24 mesi ATA.

Il ministero invece, continua ancora il Mancuso, si preoccupa di emanare il bando di terza fascia ATA prima dell’uscita della graduatoria dei 24 mesi, che inevitabilmente, sarà intasata da persone che già hanno conseguito i 24 mesi di servizio.
Ciò implica che, al primo di settembre le segreterie scolastiche, senza le immissioni in ruolo, saranno senza personale e l’arresto amministrativo sarà inevitabile e non privo di conseguenze.

Continua il Presidente Mancuso, “si preme evidenziare che molti aspiranti ATA della graduatoria di terza fascia, per incrementare il loro punteggio, si sono iscritti a corsi di qualifica professionale accreditati dagli Enti Regionali che, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, sono partiti in ritardo e non termineranno prima di maggio.
Ufficio Stampa

COMUNICATO STAMPA A RISCHIO LE IMMISIONI IN RUOLO (1)

Al Ministro della Funzione Pubblica
On. Renato Brunetta
Al Ministro dell’Istruzione
Prof. Patrizio Bianchi

La scrivente organizzazione,
– Visto l’evolversi dell’epidemia da covid 19 e di “un nuovo peggioramento dell’emergenza sanitaria”, ribadito dal Presidente Draghi, nel nostro paese;
– Visti i vari DPCM inerenti la gestione di tale pandemia;
– Considerati i piani vaccinali predisposti dalle autorità competenti per il personale scolastico;
– Vista la normativa vigente in materia di assenze;
– Visto il CCNL in corso;

CHIEDE

L’introduzione immediata nell’attuale normativa delle assenze del personale della scuola, di un permesso dedicato per chi si sottopone volontariamente e liberamente alla inoculazione del vaccino su indicazione degli organi competenti; tale tipologia di assenza deve essere estesa anche ai giorni successivi in caso di malaugurata reazione avversa con relativa comparsa di effetti collaterali. Inoltre, si richiede che venga tolta per tale assenza la decurtazione prevista dal D.Lgs 150/2009 (Riforma Brunetta), sia per il giorno della vaccinazione che per gli eventuali giorni successivi.

Il Presidente Nazionale
Giuseppe Mancuso

Nuovo appuntamento del percorso PCTO “Incontro con i professionisti”  dedicato alle professioni legali

15.03.21 ore 15,00 17,00
Avv. Alessandro Pantanetti (Avvocato civilista)

Gli incontri di devono essere regolarmente svolti dalle classi del LES coinvolte a titolo di percorso ordinario per la terza (partecipazione obbligatoria) e a titolo di recupero delle ore non svolte nell’anno 2019/2020 per le classi quarte e quinte (partecipazione facoltativa, altamente consigliata).
Interverranno professionisti interni alla scuola e anche esperti esterni che illustreranno le diverse attività professionali connesse all’indirizzo di studi LES.
La modalità degli incontri è online, su piattaforma Gsuite meet accedendo all’aula virtuale con apposito stream creato dalla referente di indirizzo; parteciperanno i docenti referenti delle classi per effettuare il controllo sulla presenza al corso e altri docenti interessati, su richiesta. Si ricorda agli alunni di tenere un “diario di bordo” per appuntare le informazioni ricevute dai professionisti e redigere una breve relazione sugli incontri effettuati.

Prossimi appuntamenti: Professioni legali
18.03.21 15,00 17,00 Avv. Cristina Carioli (Avvoocato penalista)
24.03.21 14,30 16,30 Avv. Andrea Buti (Mediatore)
26.03.21 14,30 16,30 Dott.ssa Patrizia Serangeli (Revisore contabile)