Fondazione Corriere della Sera: CICLO DI CONFERENZE 2022.

Fondazione Corriere della Sera: CICLO DI CONFERENZE 2022.

 

Ai Docenti
Agli Alunni

 

Anche quest’anno riparte il ciclo di conferenze organizzato da Fondazione Corriere della Sera.
Vista la pregevolezza dei conferenzieri e l’importanza dei temi, si chiede ai docenti delle classi del triennio, o di quante vogliano partecipare, di volere partecipare. Le classi possono provvedere alla prenotazione.

Martedì 4 ottobre, ore 11 – 12.30
Giovanni Falcone e la lotta alla mafia
Roberto Saviano e Marco Imarisio
Roberto Saviano è scrittore e saggista, collabora con il Corriere della Sera. È autore di “Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo” (2022)
Marco Imarisio, Corriere della Sera

Roberto Saviano dedica la propria vita a combattere la mafia usando la parola: racconta le dinamiche della criminalità organizzata, i mostri e i martiri delle mafie per esortare ad agire, a cambiare lo stato delle cose. In questa lezione, nel trentesimo anniversario della strage di Capaci, Saviano onorerà la memoria di GiovanniFalcone restituendo ai ragazzi la complessità della sua figura, ben lontana dalla fissità di un’icona: un genio delle indagini, un magistrato intellettuale, un uomo che ha cambiato il mondo scoprendo il capitalismo criminale; ma anche un uomo odiato dai colleghi, invidiato, che è stato stritolato da tutto questo in un isolamento che infine l’ha Portato alla morte. E raccontando la vicenda dell’uomo, illustra una pagina fatidica della nostra storia.

PRENOTAZIONI: https://www.fondazionecorriere.corriere.it/iniziative/insieme-per-capire-ottobre-dicembre22/prossimi/?app=154868-20221004-110000-937


Venerdì 21 ottobre, ore 11 – 12.30
Razzismi
Marco Aime e Alessandra Coppola
Marco Aime è docente di Antropologia culturale all’Università di Genova. Ha condotto ricerche sulle Alpi e in Africa Occidentale (Benin, Burkina Faso, Mali). Ha pubblicato favole per ragazzi, testi di narrativa e saggi
Alessandra Coppola, Corriere della Sera

Il razzismo è un fenomeno diffuso e insinuante, che si incarna in forme sempre nuove nei diversi contesti storici, sociali e culturali. I pregiudizi, le esclusioni, l’odio e la paura dell’altro sembrano essere una costante del comportamento umano e il primo gesto della costruzione dell’identità sembra essere quello di tracciare una linea tra «Noi» e gli «Altri», classificando chi va separato ed eventualmente rifiutato. In questa lezione Aime partirà dalle molteplici forme storiche di razzismo nel contesto europeo, per arrivare a delineare le nuove forme di razzismo, figlie di quello passato ma forti di caratteristiche inedite e sfuggenti, adattate ai tempi attuali e sempre più strumentalizzate e tradotte in azioni xenofobe violente.

PRENOTAZIONI: https://www.fondazionecorriere.corriere.it/iniziative/insieme-per-capire-ottobre-dicembre22/prossimi/?app=154868-20221021-110000-561

 

Giovedì 27 ottobre, ore 11 – 12.30
Oriente e Occidente
Federico Rampini e Marilisa Palumbo
Federico Rampini, editorialista del Corriere della Sera, è autore di numerosi saggi, tra i più recenti si ricordano: nel 2020, “Oriente e Occidente” e “I cantieri della storia”; nel 2021 “Fermare Pechino. Capire la Cina per salvare l’Occidente”; nel 2022, “Suicidio occidentale. Perché è sbagliato processare la nostra storia e cancellare i nostri valori” e “America. Viaggio alla riscoperta di un Paese”
Marilisa Palumbo, Corriere della Sera

È dai tempi di Alessandro Magno che l’incontro-scontro fra Est e Ovest ispira la nostra visione del mondo: «noi» siamo concentrati sui valori e sui diritti del singolo, «loro» abitano un universo comunitario. Il dispotismo orientale, teorizzato da Marx e da altri pensatori dell’Ottocento, lo ritroviamo al multiplo nelle sue reincarnazioni contemporanee, da Putin a Erdogan a Xi Jinping. C’è poi il «loro» spiritualismo contro il «nostro» materialismo. Federico Rampini legge alla luce delle radici culturali del binomio Oriente-Occidente gli equilibri geopolitici di oggi: le strategie degli Stati e le linee di frattura tra popoli, culture e civiltà; l’ascesa e il declino delle superpotenze, povertà, guerre, migrazione dei popoli, futuro dell’economia mondiale.

PRENOTAZIONI: https://www.fondazionecorriere.corriere.it/iniziative/insieme-per-capire-ottobre-dicembre22/prossimi/?app=154868-20221027-110000-906

 

Martedì 8 novembre, ore 11 – 12.30
La Costituzione e il sistema politico italiano
Sabino Cassese e Venanzio Postiglione
Sabino Cassese è giurista, professore nell’Università di Roma La Sapienza, ministro della Funzione pubblica nel governo Ciampi, giudice emerito della Corte costituzionale, professore emerito della Scuola Normale Superiore
Venanzio Postiglione, vicedirettore Corriere della Sera

Che cos’è un sistema politico? Che rapporto esiste tra tale sistema e la Costituzione? Siamo abituati a considerare il “sistema politico” semplicemente come l’insieme dei partiti o come le vicende che si svolgono nelle lontane aule parlamentari. Ma in verità un sistema politico è qualcosa di più complesso e profondo: comprende l’insieme di tutte le interrelazioni esistenti tra individui, gruppi, strutture e i processi attraverso i quali si producono decisioni che riguardano tutta la collettività. Il modo in cui tale sistema politico opera è regolato da una carta costituzionale e dai principi a cui questa si ispira. Esiste così un rapporto significativo tra costituzione e sistema politico, che, nei regimi democratici quale è il nostro, non è dato solo dai meccanismi istituzionali previsti, ma anche dalla molteplicità dei soggetti chiamati a partecipare alla vita collettiva, dai singoli cittadini alle associazioni ai partiti.

PRENOTAZIONI: https://www.fondazionecorriere.corriere.it/iniziative/insieme-per-capire-ottobre-dicembre22/prossimi/?app=154868-20221108-110000-932

 

Martedì 22 novembre, ore 11 – 12.30
Adolescenti allo specchio. I ragazzi, il rapporto con il corpo, i disturbi alimentari
Maura Gancitano, Fiorenza Sarzanini e Luigi Ripamonti
Maura Gancitano è scrittrice, filosofa e fondatrice di Tlon, scuola di filosofia, casa editrice e libreria teatro. È autrice di “Specchio delle mie brame. La prigione della bellezza” (2022)
Fiorenza Sarzanini è giornalista e vicedirettrice del «Corriere della Sera». È autrice di “Affamati d’amore” (2022)
Luigi Ripamonti, responsabile editoriale Corriere Salute

Che cos’è il corpo, cosa rappresenta? In che modo si fa specchio dei vissuti interiori e dei disagi emotivi? Che cos’è la bellezza? E ancora di più, cosa significano queste domande per degli adolescenti nati e cresciuti in una società che vorrebbe sottomettere tutti alla tirannia di una bellezza patinata, dimenticando che nessuno è perfetto e che, anzi, la bellezza è anche e soprattutto figlia delle imperfezioni e delle differenze e che andrebbe colta come percorso di fioritura personale, lontano da qualunque tipo di condizionamento esterno? Partendo da questi spunti
Fiorenza Sarzanini e Maura Gancitano ragioneranno con i ragazzi di filosofia del corpo, di bodyshaming e di bodypositivity e non tralasceranno il tema dei disturbi alimentari, il sintomo più diffuso del malessere dei giovani.

PRENOTAZIONI: https://www.fondazionecorriere.corriere.it/iniziative/insieme-per-capire-ottobre-dicembre22/prossimi/?app=154868-20221122-110000-267

 

Comunicazione 008  – Conferenze_Corriere_della_sera_a.s._2022-2023