Tutti i racconti del Laboratorio di Scrittura Creativa 2021

Tutti i racconti del Laboratorio di Scrittura Creativa 2021
Quest’anno, a conclusione del Laboratorio di Scrittura Creativa, i nostri studenti si sono cimentati con la suggestione del VIAGGIO. I nostri complimenti ad Aurora Schettini e a Laura Molinelli, vincitrici del concorso ‘Rinaldini’ e a tutti coloro che hanno partecipato. Questi i racconti…”

Alessio Krakulli – Cara la mia Calabria

La Calabria è unica, me ne sono innamorato follemente, con tutte le sue interne discordanze.
Il mio amore per questa ragione è sincero e profondo, e ora vi spiego il perché…
Mi capita spesso di chiedere ai miei professori se siano mai andati in Calabria, le loro risposte però sono sempre state “no”, “no, anche se mi piacerebbe” e quella che più mi fa arrabbiare è “si, MA di passaggio”, in questo testo vorrei convincervi  ad andarci…  Continua a leggere: Alessio Krakulli – Cara la mia Calabria

Aurora Armillotta – Quel teatro

Calò il sipario. Il pubblico applaudì. Tutti si alzarono in piedi per acclamare la riuscita dello spettacolo appena svolto. Vidi sorrisi sulla bocca di tutti, eccetto su quella di un anziano signore, che se ne stava seduto a gambe incrociate, tenendo stretto il suo bastone. Egli non ha seguito la standing ovation, ma… continua a leggere: Aurora Armillotta – Quel teatro

Aurora Schettini – Una volta sola

Tutto era cominciato il 12 ottobre del 1995. Ottobre non era esattamente il mese che avrebbe scelto per far cominciare la sua storia, ma quella era la realtà dei fatti e vi si sarebbe dovuta attenere. Ciò non toglie che avrebbe sicuramente preferito Giugno o Agosto, mesi che evocano tutto ciò per cui vale la pena vivere,  come il mare e i gelati alle nove di mattina, ma era rimasta incastrata con l’autunno, la scuola, le foglie secche, i raffreddori stagionali e Halloween, che non le piaceva nemmeno più di tanto. Un signore accanto a lei starnutì e mezza metro si girò per lanciargli un’occhiata assassina. Lui incassò la testa nel cappotto beige, come un paguro che cerca riparo nel suo guscio, e finse di essere molto preso dai lacci delle sue scarpe di pelle… Continua a leggere: Aurora Schettini – Una volta sola

Beatrice Oliva – Il viaggio

Sono qui; dove? ; non lo so; solamente qui. Sono circonda dal tutto e dal niente. Sono distesa su prato; un’immensa distasa di erba verde coperta da una cupola di stelle su sfondo viola; in lontananza vedo delle luci colorate, rosse e blu, ma non voglio andare a vedere; qui sto bene. Sento i fili d’erba freschi sulla mia pelle scoperta, sono umidi della rugiada mattutina, sento il loro dolce fruscio; cullati come bambini dal dolce vento estivo. Come sono finita su questo prato non lo so ma non voglio alzarmi; sto bene finalmente; sto bene. Continua a leggere: Beatrice Oliva – Il viaggio

Laura Molinelli – Il viaggio

Un ragazzo è appoggiato ad un cartello pubblicitario sul bordo della strada. Voglio vomitare, ho corso così tanto che mi si sono infilzate le ginocchia in gola. -Ma è troppo tardi e sono anche così vicino che se mi fermassi sarebbe davvero da sciocchi! -Zompa su quel battello, scemo! -Guarda quella anziana signora, baciala!

Io non so chi sono. Vivere è, ogni giorno, come cercare di riavvicinare delle bambole di carta, unite da un filo rosso in una collana… Continua a leggere: Laura Molinelli – Il viaggio

Margherita Borrelli – Verso la stessa destinazione

In occasione della fine dell’anno scolastico 2032-2033 e del raggiungimento dei sedici anni una volta per tutte, Kenzo propose ai suoi amici Kassandra, Mina, Maya e Theo d’intraprendere un viaggio insieme in Frasonia, una regione molto lontana dalla loro città, riconoscibile per l’elevata presenza di coltivazioni di fragole ovunque si girasse lo sguardo. Gli amici risposero con un entusiastico e corale sì e… Continua a leggere: Margherita Borrelli – Verso la stessa destinazione

Sofia Zazzarini – Parola per parola

Un passo dopo l’altro. E’ così che iniziano no? Le grandi storie intendo. Il protagonista affronta il viaggio, superando ogni peripezia giungendo infine a destinazione. Le labbra incurvate in un sorriso, le gambe stanche e pesanti e gli occhi carichi di parole. Quindi sì, iniziano proprio così con un passo dopo l’altro. Tuttavia suppongo che non basti la determinazione di portare un piede avanti all’altro per far sì che ognuno di noi riesca a raggiungere… Continua a leggere: Sofia Zazzarini – Parola per parola